Canelloni di scarola

cannelloni con la scarola
Ingredienti per 4/6 persone
:

  • g 400 di sfoglia integrale
  • kg 1,5  di scarola
  • g 300 di salsiccia
  • g 200 di grana grattugiato
  • g 100 di provola grattugiata
  • 1 uovo
  • g 500 di latte
  • g 50 di burro
  • g 30 di farina
  • noce moscata grattugiata
  • Sale

Preparazione:

Lava la scarola e metti a bollire in acqua bollente salata le foglie separate per 5 minuti. Scola e lascia raffreddare.
Per eliminare l’acqua in eccesso asciuga l’insalata strizzandola con un canovaccio.
Trita la verdura grossolanamente e raccogli in una terrina con la grana, l’uovo, sale e noce moscata.
Amalgama bene il composto. Prepara la sfoglia integrale.
Stendila e taglia dei quadrati: ricava i cannelloni.
Cuoci i quadratoni in acqua bollente salata e raffreddali in acqua fredda salata.
Condisci ogni cannellone distribuendo, con un sac a poche, abbondante ripieno sulla sfoglia.
Arrotola la sfoglia su se stessa tenendo la chiusura verso il basso.
Disponi i cannelloni allineati in una pirofila da forno.
Con il burro, la farina, il latte, un pizzico di sale e la noce moscata preparare una besciamella.
Sbriciola finemente la salsiccia nella besciamella e aggiungi un’abbondante grattugiata di provola.
Con questa salsa copri tutti i cannelloni. Inforna a 180°/200° per 25 minuti fino alla completa gratinatura.
E’ meglio lasciare i cannelloni fuori dal forno per 10 minuti prima di servire.

Biscotti stelline di Natale

stelline di natale
Ingredienti
:

  • 400 g farina 00
  • 100 g zucchero
  • 100 g burro morbido
  • 150 ml sciroppo d’acero
  • 1 uovo grande
  • 1 cucchiaino bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico sale
  • 2 cucchiaini zenzero reale in polvere
  • 1 cucchiaino cannella macinata
  • 1 grattugiata noce moscata
  • 1 pizzico chiodi di garofano
  • 1 pizzico macis
  • 1 pizzico pimento

Per la Glassa:

  • 200gr zucchero al velo
  • 1 albume
  • colorante alimentare

Preparazione:
Fate ammorbidire il burro e lavoratelo con lo zucchero ottenendo un composto spumoso. Unite il tuorlo e lo sciroppo d’acero e continuate a mescolare. Settacciate la farina, unite tutte le spezie e il bicarbonato e versatela poco alla volta nel composto di burro e zucchero. Continuate a mescolare finche non avrete ottenuto un impasto morbido. Dividetelo in due, foderatelo con della pellicola e fatelo riposare in frigo per una notte intera.
Preriscaldate il forno a 180. Togliete la pasta dal frigo e stendetela su un ripiano. Se dovesse risultare troppo morbida unite un po’ di farina. Ritagliate la pasta con le formine e posizionate su una placca ricoperta da carta forno. Infornate per una decina di minuti, finche i biscotti non diventano dorati. Sfornateli e fateli raffreddare. Intanto preparate la glassa. Sbattete un po’ l’albume e unitelo un po’ alla volta allo zucchero finche’ non sara’ del tutto assorbito. Regolatevi per la consistenza desiderata e aggiungete del colorante se volete. Spennellate e decorate a piacere i biscotti.

Ricette e foto da la cuocavvenente

Muffins alla crema di whisky con gocce di cioccolato

Ingredientimuffin_alla_crema_di_whisky

  • 300 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 50 ml di Baileys (crema di whisky)
  • 2 uova
  • 200 ml di latte
  • 2 cucchiai di cacao
  • 1 bustina di lievito chimico in polvere
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 80 g di zucchero semolato in grani

Preparazione:
Unire la la farina con lo zucchero.
In una terrina amalgamare 175 ml di latte con le uova e la crema di whisky, aggiungere gradualmente lo zucchero e la farina, i 2 cucchiai di cacao e mescolare il tutto.
Scaldare i restanti 25 ml di latte e sciogliervi il lievito, quindi aggiungerlo alla composizione. Infine aggiungere le gocce di cioccolato, tenendone da parte un po’ per decorare i muffins.
Preparare uno stampo da muffins con i pirottini, riempirli fino al bordo ricoprendo tutti i muffins con le gocce di cioccolato e lo zucchero in grani; infornare in forno già caldo a 180° per 20-25 minuti.
Lasciarli raffreddare leggermente e poi rimuoverli e servirli.

Ali di pollo al forno nel succo di limone e miele

 Ingredienti:

  • 400 g di ali
  • 100 g di succo di limone
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 g di olio
  • 1 bicchiere di brodo di pollo
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:
Mescolare il succo di limone e il  miele, aggiungere l’aglio tritato,  versare le ali di pollo e  lasciarle marinare in frigo almeno 1 ora (avendo l’accortezza di rigirarle).
Rimuovere le ali dalla marinata e metterle in una forma unta con olio,  aggiungere il sale e il pepe e far cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 45-50 minuti, aggiungendo via via che si asciugano un po’ di brodo e rigirandole verso metà cottura.  Nel frattempo portare ad ebollizione il succo di limone e miele della marinata, versare sulle ali questa miscela e servire ben calde.

Ricetta e foto di Jana Goku

Roastbeef di capriolo

Antonio Zuffi – cacciatore e “gourmet amateur” – ci omaggia con alcune fantastiche ricette a base di capriolo.

Consigli:
Prima di iniziare qualunque ricetta occorre verificare la provenienza della carne che si andrà ad utilizzare e principalmente:

  • Corretto trattamento della spoglia al momento dell’abbattimento.
  • Rispetto delle norme igienico-sanitarie.
  • Frollatura della carcassa.

Ricetta del roastbeef di capriolo 

Ingredienti:

  •  muscolo di coscia ( fesa, sottofesa,noce)
  •  olio di oliva
  • Salvia e rosmarino
  • Brodo di capriolo
  • Un bicchierino di gin o grappa
  • Succo di limone, sale e pepe

Consiglio, almeno un giorno prima di ogni preparazione di lasciare la carne, dopo averla scongelata,avvolta in uno strofinaccio bianco di cotone per farla asciugare, ottimi i teli utilizzati in macello.

Procedimento:
Riscaldare abbondante olio d’oliva in un tegame alto una decina di centimetri, quando l’olio sarà ben caldo si appoggia delicatamente la carne, la salvia ed il rosmarino e la si fa rosolare a fuoco vivace da entrambe le parti senza forarla. Si fiammeggia con il gin o la grappa e si continua la cottura per una quindicina di minuti aggiungendo il brodo poco alla volta per evitare che si attacchi.
A cottura ultimata la si lascia riposare coperta fino al completo raffreddamento.
Al momento di servire la si taglia a fette molto sottili (max 2mm.), meglio se con l’affettatrice e dopo avere disposto le fettine in un piatto di portata abbastanza largo, la si condisce con olio d’oliva al quale avremo aggiunto alcune gocce di limone, sale, pepe, amalgamando il tutto e sbattendo la salsina (citronette) con l’aiuto di una frusta o una forchetta.
In alternativa la salsina la si fa riscaldando il fondo di cottura, si aggiunge  mezzo bicchiere di vino bianco, con l’aiuto di un cucchiaio di legno si raschia delicatamente il fondo raccogliendo gli umori della carne facendo in modo che si sciolgano uniformemente. Si riduce la salsa fino a creare un composto abbastanza denso e dopo avere spento il fuoco si aggiunge una noce di burro per ammorbidire l’intingolo e dopo averlo filtrato con un colino è pronto per l’uso.

Questa è una base importante che può essere, con l’aggiunta di frutta ( ribes, lamponi, mirtilli, mele ecc) ed altri ingredienti essere utilizzata per altre ricette. La si può conservare in congelatore.

Servire con patate al forno, spinaci selvatici al burro, carotine e spinaci saltati in padella, delicate insalatine con erbe profumate e a piacere con confetture di ribes o mirtilli

1 2 3 4