Peperoni ripieni di riso

peperoni-ripieni-di-riso
Ingredienti:

  • 4 peperoni di medie dimensioni, bassi e larghi
  • 2 pomodori maturi (200 g circa)
  • 2-3 rametti di prezzemolo
  • ½ litro di brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 320 g di riso
  • pepe

Preparazione:
Lavare i peperoni sotto acqua corrente e tagliare le calotte con un coltello affilato, tenendole da parte. Rimuovere dall’interno i semi ed eventuali filamenti. Riporli su un tagliere capovolti.
Lavare i pomodori, tagliarli a metà e privarli dei semi. Ridurli a cubetti.
Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
Scaldare il brodo.
In una pentola da minestra far soffriggere a fiamma bassa lo scalogno tritato molto finemente con metà olio.
Aggiungere il pomodoro e lasciar insaporire 2 minuti.
Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto.
Unire un mestolo di brodo bollente e impostare il timer secondo i minuti di cottura del tipo di riso che si sta usando (solitamente 15-18 minuti).
Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo.
2 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unire un cucchiaino di prezzemolo tritato.
Mescolare continuamente e portare a fine cottura.
Spegnere il fuoco, unire una grattugiata di pepe e lasciar riposare.
Ungere una pirofila da forno abbastanza grande da contenere tutti i peperoni in piedi.
Spennellare l’interno dei peperoni con un filo d’olio, cospargerli con un pizzico di sale e riempirli con il riso.
Coprire ciascuno con la propria calotta, condire con un filo d’olio, una grattugiata di pepe ed infornare per 45 minuti a 180° C. Togliere le calottine negli ultimi 10 minuti di cottura.
Servire tiepidi decorando con foglie di prezzemol

Cannelloni ripieni con melanzane e zucchine

Ingredienti (per 4 persone):cannelloni-melanzane-zucchine

  • 400 g di pasta fresca da lasagne tagliata a quadrati  10cm. x 10cm
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto di basilico
  • 3 melanzane medie
  • 3 zucchine medie
  • 300 g di pomodori perini
  • 8 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 100 g  di parmigiano grattugiato
  • poca farina di grano duro
  • olio per friggere
  • 200 g di mozzarella tagliata a dadini
  • sale e pepe

Preparazione:
In una casseruola mettete 4 cucchiai di olio,1 aglio schiacciato, 4 foglie di basilico ,sale e pepe e cuocete a fuoco moderato per 30 minuti.Tagliate le melanzane e le zucchine a dadini mettetele in un colino spolverizzatele di sale e fatele sgocciolare per 15 minuti, risciaquatele , infarinatele ,scaldate lolio per friggere e quando questo sarà bello caldo ,friggete le verdure infarinate e fatele scolare su carta da cucina.Private i pomodori della pelle e dei semi e sminuzzateli, metteteli in una larga padella con lalio sale e pepe e 3 foglie di basilico e cuoceteli per 20 minuti.Aggiungete le verdure fritte insaporite 2 minuti , spegnete il fuoco e unite la mozzarella e il parmigiano grattugiato.Disponete sulla spianatoia i quadrati di pasta e in ognuno mettete un poco di composto di verdure preparato , e arrotolate la pasta su se stessa formando il cannellone.Prendete una pirofila da forno ,cospargetela con  3 cucchiaiate di  passata di pomodoro preparata, adagiate i cannelloni in fila senza sovrapporli , cospargeteli con il pomodoro rimasto ,spolverizzateli con il grana e infornate a forno caldo a 180 °C per 40 minuti, sfornate fate riposare per 5 minuti e servite

Ricette e foto da Anna B.

Tajine di pollo allo zenzero

Tajine di pollo allo zenzero

 

Tajine

Il tajin o tajine (arabo طاجين ; il termine è berbero e arabo dialettale) è un piatto di carne in umido tipico della cucina nordafricana, e in particolare marocchina, che prende il nome dal caratteristico piatto in cui viene cotto.
Il piatto tradizionalmente è fatto interamente di terracotta, spesso smaltata o decorata, ed è composto da due parti: una parte inferiore piatta e circolare con i bordi bassi, ed una parte conica superiore che viene appoggiata sul piatto durante la cottura.
La forma del coperchio è pensata per facilitare il ritorno della condensa verso il basso e presenta sulla sommità un “pomello” che ne facilita la presa.
La parte inferiore viene usata per servire il piatto in tavola.
I tajine più conosciuti sono il mqualli (pollo con limone e olive), il kefta (polpette e pomodori) e il mrouzia (agnello con prugne e mandorle).

Fonte: wikipedia

Ingredienti:Tajine_di_pollo allo_zenzero_

  • 1 pollo (circa 1 kg)
  • 25 g di zenzero fresco
  • 2 cucchiai di curcuma grattugiata
  • 3 spicchi d’aglio
  • 200 ml brodo di pollo o acqua
  • 100 g di olive nere o verdi
  • 400 g di pomodori
  • 1 limone
  • 3 cucchiai di olio di arachidi
  • sale e pepe

Preparazione:
Lavare il pollo e farlo passare attraverso la fiamma su tutti i lati per eliminare ogni presenza di piume e tagliarlo a pezzi. Mettere i pezzi di pollo in una ciotola e mescolare con lo zenzero e l’aglio grattugiato, la curcuma, il sale e il pepe.
Coprire la ciotola e lasciarla in frigorifero per 30 minuti.
Scaldare l’olio di arachidi in una padella in ceramica e cuocere i pezzi di pollo su entrambi i lati fino a doratura (circa 10 minuti).
Spostare i pezzi di pollo nella pentola tajine, aggiungete i pomodorini tagliati e le olive. Aggiungere 200 ml di brodo e predisporre lungo i bordi interni fette sottili di limone,
Coprire con coperchio e inserite in forno preriscaldato a 180°  per 70-80 minuti.

Pomodori secchi sott’olio


Ingredienti per un barattolo:

  • 500gr di pomodori secchi
  • una manciata abbondante di capperi
  • olio extra vergine q.b.
  •  un peperoncino piccante grande
  • origano q.b.
  • aceto di vino

Preparazione:
Lavare in acqua calda e aceto i pomodori secchi, strizzarli e asciugarli bene con un canovaccio di tela. Quando saranno completamente asciutti, ma  morbidi, riporli in un barattolo abbastanza grande.
Nel barattolo i pomodori vanno posti a strati, alternando ogni strato con un po’ di capperi, qualche strisciolina del peperoncino e un po’ d’origano. Man mano che il vaso viene riempito coprire con l’olio, rigorosamente d’oliva extra-vergine. L’ultima fila di pomodori deve essere completamente coperta di olio.  Attendere qualche ora prima di chiudere molto bene il barattolo.

Spaghetti alla pizzaiola

spaghetti alla pizzaiolaIngredienti (per 4 persone):

  • 600 g di pomodori
  •  due spicchi grandi di aglio
  •  origano
  • 4 fette di carne da padella
  • 360 g di spaghetti
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe qb
  • parmigiano grattuggiato

Preparazione:
In una padella antiaderente mettere insieme tutti gli ingredienti: la carne, l’agio tagliato a quadratini, l’origano e i pomodori tagliati a filetti. Aggiungere anche un pizzico di sale,un filo di olio e accendere il fornello a fuoco vivo, rigirando di tanto in tanto. Lasciar cuocere per una ventina di minuti.Nel frattempo lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata e cottura quasi ultimata trasferli senza colarli nella padella con il sugo ed un pochino di acqua di cottura. Portare a termine la cottura degli spaghetti e riversare gli spaghetti nel piatto aggiungendo pepe e parmigiano grattugiato.

Ovviamente la carne costituisce un ottimo secondo.

1 2 3 5