Pesche grigliate con salsa alla vaniglia e timo limone

Pesche-grigliate-con-salsa-alla-vaniglia-e-timo
Ingredienti (per 4 persone)
:

  • 6 pesche nettarine
  • 350 g di latte intero
  • 20 g di amido di tapioca
  • 100 g di zucchero di canna chiaro
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 rametto di timo limone

Preparazione:
Prendete le pesche, lavatele e tagliatele a metà privandole del nocciolo. Fatele cuocere sulla griglia rivolte verso il basso, per 10 minuti a fuoco medio.
Nel frattempo preparate la salsa mettendo a scaldare il latte. Aggiunte al latte i semi di una bacca di vaniglia e la bacca aperta.
In una ciotola capiente sbattete il tuorlo con lo zucchero per 5 minuti, aggiungete l’amido di tapioca e amalgamate bene. Levate la bacca di vaniglia dal latte e unitelo a filo all’uovo sbattuto, mescolando con una frusta. Unite quindi anche le foglie di timo limone e mescolate.
Quando il composto sarà ben amalgamato, trasferitelo nella casseruola dove avete scaldato il latte in precedenza e rimettetelo sul fuoco. Fate addensare la salsa alcuni minuti su fuoco dolce mescolando continuamente.
Disponete le pesche nei piatti da portata, versate su ogni pesca un cucchiaio di salsa alla vaniglia ancora calda, e servite.

Ricetta a cura di Benedetta Marchi di FashionFlavors

Risotto al tè verde con asparagi e shiitake – BIO

Ricetta vegana e gluten free

risotto_the_verde

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200 gr di riso Ribe semintegrale lungo per risotti Ecor
  • 250 gr di asparagi (1 mazzo)
  • 200 gr di cipolle (1 cipolla)
  • 600 ml di tè verde Lissa
  • 50 gr di shiitake
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva Redoro (15gr a cucchiaio)
  • 1 cucchiaino di sale integrale

Ingredienti da Bioconviene:

  • riso Ribe semintegrale lungo per risotti 1 kg
  • tè verde al limone 1,5 l,
  • olio extravergine d’oliva Redoro
  • reparto ortofrutta: asparagi, cipolla

Preparazione:
La sera prima o almeno due ore prima, mettete il riso in acqua e limone e gli shiitake in acqua tiepida. Scolate e sciacquate il riso sotto l’acqua corrente e mettetelo in una pentola spennellata con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva a fuoco vivo. Fatelo tostare per un minuto e aggiungete il tè verde.
Coprite la pentola e lasciate cuocere per 40 minuti rimescolando di tanto in tanto e verificando che il riso sia sempre coperto dal tè.
Nel frattempo mettete sul fuoco una padella spennellata con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Tritate finemente la cipolla e poi mettetela a soffriggere a fuoco lento nella padella preparata precedentemente.
Lavate gli asparagi ed eliminate la parte bianca del gambo. Tagliateli ora a rondelle molto sottili e tenete da parte le punte. Versate le rondelle assieme alla cipolla e mescolate, aggiungete 2 dita d’acqua, coprite con il coperchio e lasciate cuocere.
A parte tagliate a fettine gli shiitake precedentemente ammollati e metteteli a cuocere nella loro acqua di ammollo per 15-20 minuti assieme a mezzo cucchiaino di sale e qualche erba aromatica a vostra scelta.
Quando i funghi avranno assorbito quasi tutta l’acqua, aggiungete le cime degli asparagi e mescolate; coprite e fate cuocere per altri  minuti.
Quando i gambi degli asparagi e la cipolla avranno assorbito tutta l’acqua sono pronti. Raccoglieteli quindi in un contenitore appropriato e frullateli fino ad ottenere una salsa cremosa.
Aggiungete la crema di asparagi al risotto ed ultimate la cottura di quest’ultimo (altri 5 minuti).
Aggiungete ora anche i funghi e le punte di asparago al riso, tenendone da parte un po’ per decorare i piatti.
Mescolate bene, aggiustate di sale e pepe e servite. Decorate con un filo di olio, i funghi e le punte di asparago.
Servite caldo.

Cosciotto d’Agnello arrosto con patate

Ingredienti:cosciotto-agnello-arrosto-con-patate

  • Cosciotto d’Agnello
  • Aglio
  • Olio Evo
  • Rosmarino
  • Timo
  • Salvia
  • Vino Bianco
  • Sale & Pepe

Preparazione:
Incidete in alcuni punti il cosciotto e inseritevi degli spicchi d’aglio, fatelo marinare la sera prima con dell’olio, vino, rosmarino, aglio, timo, salvia, sale e pepe.
Il giorno dopo, scolatelo dalla marinata e adagiatelo in una teglia da forno. Infornate per una ventina di minuti con gli aromi finché non si sia formata una crosticina dorata su ambo i lati. A questo punto cominciate ad irrorare con il succo della marinata e cuocete ancora per un’ora a 150 gradi.
Nel frattempo pelate le patate, tagliatele a tocchetti, salatele, aggiungete del rosmarino e cuocete in forno separatamente dall’agnello. Quando l’agnello sarà cotto prelevate il fondo di cottura e fatelo addensare sul fuoco con un po’ di vino o brodo e della fecola di patate, in modo da ottenere un gravy da accompagnare alla carne. Tagliate il cosciotto a fettine, accompagnatelo alle patate, irroratelo con un po’ di gravy e servite.

Ricetta e foto via web da: La Cuoca Avvenente: Festivita’.

Pizzi leccesi

Ingredienti:
Massa I

  • 1 kg di farina 0
  • 40 g di lievito di birra

Massa II

  • 5 pomodori pelati
  • 2 cipolle tritate
  • 100 g di olive nere secche a pezzetti senza nocciolo
  • 120 . di olio e.v.o.
  • 10 g di sale
  • 3 g di peperoncino tritato

Preparazione:
Amalgamare tutti gli ingredienti della massa II.
Aggiungere poco alla volta la farina ed il lievito sciolto in 2-3 cucchiai di acqua e lavorare bene.
Sarebbe ancora più facile se si usasse la planetaria, ma se si volessero adoperare le mani prestare attenzione al peperoncino.
Far riposare l’impasto per un quarto d’ora, poi sul piano di lavoro formare un rotolo di circa 3 cm. di diametro. Tagliarlo in dischetti di 1 cm.
Disporli sulla teglia e lasciar riposare per un’oretta.
Scaldare il forno a 250°. Cuocere per 10-15 mn. controllando il colore.
E’ un quantitativo massiccio, ma si può dimezzare la dose o si congelano cotti e raffreddati. Consiglio di provare con la ricetta completa perché si conservano congelati molto bene, ci vuole un attimo a scongelarli essendo piccolini e possono essere una salvezza in caso di ospiti improvvisi o se non si ha tempo di preparare altro.

Ricetta e foto di Le Tentazioni di Roberto

Orata smoking (in crosta di sale)


Ingredienti
:

  • 1 orata di peso a piacere
  • almeno 3 chili di sale grosso
  • 3-4 sigari stagionati
  • qualche rametto di timo fresco

Preparazione:
Accendere il forno a 180°.
Pulire l’orata dalle interiora ma lasciare le squame che proteggeranno meglio la carne; lavarla bene ed asciugarla.
In una ciotolona versare il sale, sbriciolare i sigari e togliere le foglioline dai rametti del timo; mescolare il tutto con un cucchiaio ed aggiungere pochissima acqua che in cottura renderà la crosta durissima.
Su una teglia rivestita da cartaforno mettere uno strato di sale aromatizzato, il pesce e tanto sale quanto basta per coprirlo completamente; compattare con le mani ed infornare in linea di massima per 30 minuti ogni 1/2 chilo di pesce.

Ricetta e foto di Le Tentazioni di Roberto

1 2 3