Pancetta d’Agnello Ripiena al forno

Pancetta d’Agnello Ripiena al forno

pancetta-agnello-ripienaINGREDIENTI:

  • Pancetta d’Agnello
  • Pane Raffermo
  • 5 Uova
  • Latte
  • Vino bianco Secco
  • Prezzemolo
  • Pecorino
  • Parmigiano
  • Olio Evo
  • Aglio
  • Sale & Pepe

pancetta-di-agnello-ripienaPreparazione:
Incidete la pancetta d’agnello ricavando un largo foro nel quale inserire il ripieno. Sbriciolate il pane e ammollatelo con un po’ di latte. Unite le uova sbattute (come per una frittata), il formaggio, l’aglio sminuzzato e il prezzemolo tritato. Salate, pepate e amalgamate il tutto versando olio a filo. Quando avrete ottenuto una farcia morbida, inseritela nella pancetta d’agnello. Chiudete con degli spiedini di ferro e adagiate la carne in una pirofila irrorando con olio e un bicchiere di vino. Infornate per un’ora a 170 gradi e di tanto in tanto bagnate la carne col sughetto di cottura. Sfornate, fate raffreddare per qualche minuto, tagliatela a fette e servitela con i contorni di patate e insalata.


Strudel di carciofi

Ingredienti:strudel-di-carciofi

  • un rotolo di pasta sfoglia
  • 4 carciofi
  • 12 fettine di pancetta o di speck
  • 4 larghe fette di formaggio morbido
  • parmigiano grattugiato
  • vino bianco secco
  • olio evo
  • sale e pepe.

Preparazione:
Pulire i carciofi conservando i gambi, spelare questi ultimi e tagliarli a rondelle. Tagliare i cuori di carciofo a fettine. In una larga padella mettere un filo d’olio e quando è caldo cuocervi i carciofi bagnandoli con poco vino; farlo evaporare, salare, pepare e portare a cottura unendo, se necessario, poca acqua calda. I carciofi devono risultare asciutti.
Stendere la pasta sfoglia con la sua carta su una teglia da forno; coprire la parte centrale della pasta con le fettine del salume scelto sistemando poi su di esse le fette di formaggio. Versarvi sopra i carciofi stendendoli bene, poi piegare all’interno i due lati più corti della pasta e successivamente arrotolarla a strudel aiutandosi con la carta su cui è appoggiata la pasta. Bagnarsi le mani con acqua fredda e massaggiare lo strudel. Cospargerlo con parmigiano grattugiato, poi passare in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Spegnere il forno e lasciare riposare lo strudel per 10 minuti poi servirlo.

Code di rana pescatrice alla porchetta su dolce letto di peperoni

Code di rana pescatrice alla porchetta su dolce letto di peperoni
Ingredienti
:

  • 2 code di rana pescatrice (coda di rospo) già pulite e senza pelle
  • 2 peperoni, uno rosso ed uno giallo
  • 1 etto di porchetta affettata sottile
  • Vino bianco secco frizzante (meglio il Pinot)
  • 1 cucchiaino da caffé (raso) di zucchero tipo Zefiro
  • Sale, pepe bianco e nero, burro, olio extravergine d’oliva q.b

Preparazione:
PESCE :
Tagliate in due le code per il lungo, eliminando la nervatura centrale (così è completamente commestibile, non ci sono lische) risciacquatele sotto l’acqua fredda e rigiratele sulla carta da cucina per farle asciugare il più possibile.
PEPERONI :
Lavateli, svuotateli della parte interna e tagliateli a strisce di 1/2 cm., con l’accortezza di tenere i due colori separati nelle due metà della padella (se pensate di non riuscirci, usate due padelle)
In una padella abbastanza larga, mettete un filo d’olio ed i peperoni.
Salate e pepate (col nero), entrambi solo leggermente, ed appena iniziano a soffriggere aggiungete mezzo dito in padella di vino bianco (cioè deve esserci mezzo dito di vino sul fondo). Quando è quasi evaporato, aggiungete un dito in padella di acqua, e poi ripetete altre 2 volte (passerà minimo un quarto d’ora, se non di più..). Poi fate evaporare del tutto, finché rimangono senza liquido, ma non completamente asciutti. Spolverate con un cucchiaino da caffè (raso) di zucchero fine (non a velo, sempre il semolato ma fine…tipo lo Zefiro per capirci meglio, non fa granelli in bocca), aggiungete mezza noce scarsa di burro, rimestare finché fonde, poi spegnere e lasciare in padella.
In un’altra padella fate sciogliere mezza noce di burro ed aggiungete le fette di porchetta che avrete tagliato a quadratini di circa 1 cm. Continuate a rimestarlo, e fate sfrigolare finché comincia a diventare un po’ croccante e scoppiettare. Spegnere e lasciare in padella.
In un’altra padella fate soffriggere nell’olio d’oliva dello scalogno tritato fine, e salatelo subito (così non bruciacchia . Appena inizia a colorirsi, aggiungete un goccio di vino bianco, continuando per 5 minuti.
Aggiungete il pesce, un filo d’olio e fatelo rosolare per 8/10 minuti continuando a rigirarlo ed a bagnarlo col vino bianco, poi coprire la padella e spegnere.

In un piatto di portata create una base di strisce di peperoni rossi da una parte e gialli dall’altra, poi adagiate sopra le code e cospargetele con la porchetta (come nella mia foto). Poi con un cucchiaio raccogliere il liquido di cottura del pesce (ma non lo scalogno) e bagnatelo leggermente.
Con questi ingredienti ci potete fare un giusto assaggio per 4 persone, un piatto a misura per 2, oppure una singola mangiata… per togliervi la voglia !
Serve quasi un’ora, ma se fate tutto perfettamente come vi ho detto, è un piatto che merita.

Ringraziamo CiccioMasterChef che ha voluto condividere con noi questa gustosa ricetta.

Potete trovarlo su Facebook alla pagina www.facebook.com/CiccioMasterChef

Funghi all’aceto balsamico

Ingredienti (per 4 persone):

  • 4 cucchiai di olio extravergine d’olivafunghi_all_aceto_balsamico
  • 3 spicchi d’aglio, tritati
  • 500 g di funghi freschi, tagliati a strisce
  • 3 cucchiai di aceto balsamico di Modena
  • 3 cucchiai di vino bianco secco
  • sale e pepe

Preparazione:
Soffriggere, nell’olio extravergine, l’aglio per uno-due minuti senza farlo dorare. Aggiungere i funghi e cuocere per due minuti, mescolando ogni tanto. Aggiungere l’aceto balsamico di Modena e il vino, e cuocere per altri due minuti.
Aggiustare di sale e pepe e servire.

Orate alle olive

Ingredienti (per 4 persone): orata_alle_olive

  • 60 g di olive nere
  • 60 g di olive verdi
  • l spicchio d’aglio
  • l peperoncino
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 orate pulite da 750 gl’una
  • 2 foglie d’alloro
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 2 foglie di salvia
  • 3 ciuffi di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:
Tritate metà delle olive assieme all’aglio, al peperoncino, alla salvia, al prezzemolo e al rosmarino. Salate e pepate internamente le orate e farcitele con una parte del trito.
Legate i pesci con qualche giro di spago da cucina, includendo le 2 foglie d’alloro.
Trasferite le orate in un recipiente da forno, irroratele con l’olio e l’aceto e cospargetele con il trito rimasto e qualche ago di rosmarino. Unite le olive intere e infornate per 25 minuti a 170°C.
Servite subito, accompagnando con un bicchiere di vino bianco secco.

1 2 3